X

Ho letto e accetto i termini e le condizioni

9.30 – 12.30 > VERDE BRILLANTE

Erba Böna

Profumi selvatici… buoni da mangiare

Andremo alla ricerca di erbe spontanee e officinali per imparare a riconoscerle e a utilizzarle secondo la tradizione montana. Durante la passeggiata, accompagnati dalla guida naturalistica Arianna Bertoni e dall’esperta Maria Cristina Pasquali, scopriremo le caratteristiche e l’utilizzo delle erbe, approfondiremo le peculiarità di quelle utilizzate per preservare la salute, il benessere di uomini e animali e che possono essere impiegate tali e quali in cucina, come spezie per aromatizzare alimenti, nella preparazione di tisane; oppure lavorate con procedure chimiche, nella produzione di liquori.
Durante l’escursione saremo accolti da Sandro Radesco presso la sua coltivazione di zafferano ossolano per scoprire insieme le caratteristiche di questa preziosa spezia, inoltre visiteremo il laboratorio di essiccazione e lavorazione del Consorzio Erba Bona, coltivatori di erbe aromatiche sul territorio della provincia del V.C.O. L’escursione si conclude con con un pranzo a base di erbe tipiche del territorio.

Nota: l’attività potrebbe subire cambiamenti in base alle condizioni climatiche.

RITROVO

Ristorante Pizzeria Campagna – Verampio

ACQUISTA BIGLIETTO

ERBA BÖNA

Nel 2001 viene costituita l’Associazione “Erba Böna” grazie ad un progetto INTERREG per la promozione della coltivazione delle piante medicinali nelle valli del sud delle Alpi nato dalla collaborazione transfrontaliera con la vicina Svizzera, e più precisamente tra il Canton Ticino e la Comunità Montana Valle Cannobina. Lo spirito che anima i primi fondatori dell’associazione è il recupero di alcuni terreni situati nelle aree limitrofe ai paesini con la coltivazione di erbe officinali per strapparli all’abbandono. Le coltivatrici donne sono le prime ad aderire entusiaste al progetto. Nello stesso anno viene installato il primo essiccatoio a Cavaglio Spoccia in Valle Cannobina. Nel corso degli anni, Il progetto “Erba Böna” si consolida e si rafforza. Attorno all’ideale di recupero e conservazione della montagna si radunano sempre nuovi soci, buona parte dei quali non sono coltivatori di professione ma piccoli produttori. Nasce così il Consorzio per la produzione di erbe officinali “Erba Böna” con sede a Verampio, nel comune di Crodo, in uno degli angoli più suggestivi del Piemonte nella provincia del Verbano Cusio Ossola.
Lo spirito che anima i soci di Erba Böna, in maggioranza donne, è l’amore per l’agricoltura di montagna ed il rispetto dell’ambiente. La coltivazione delle piante avviene su campi di piccola e media dimensione, dislocati su tutto il territorio provinciale, dalla Valle Formazza fino al Lago Maggiore.

MARIA CRISTINA PASQUALI

È attiva nel campo della divulgazione culturale e naturalistica. È Fiduciaria della Condotta Slow Food Lago Maggiore e Verbano e consulente della trasmissione GEO di RAI3 per la realizzazione e conduzione di schede e servizi, oltre che coautrice dei libri “Alfabeto Verde 1 e 2” (Editoriale EcoRisveglio), “Muro, io ti mangio!” (Linaria) “Coltivare il benessere con le piante” (Gribaudo) e curatrice di “Freguj, briciole di memoria in cucina tra Val Grande e Lago Maggiore” (Culture d’insieme per il VCO e Gabaré). Ha scritto i testi e curato la regia di concerti narranti per La Compagnia dell’Erba Bona, Verbanus Duo, Fabalairat, Porporì, Laetimusici e Vincenzo Zitello. Con Alessia Zucchi e Carlo Bava ha fondato EKIUM, un “collettivo immaginario” di ricerca interdisciplinare sulle relazioni tra natura, ambiente, arte e letteratura. Già direttrice artistica degli Incontri di musica antica e popolare Difoglie Dilegno Dipietra, è stata responsabile del settore spettacoli di Lago Maggiore Letteraltura e curatrice del Festival internazionale di musica di montagna di Macugnaga.

www.erbabonavco.it